Il più Intimo

News – Area informativa

Centro Medico D – servizio informativo

 

PROBLEMI ALLA TIROIDE – CONSIGLI

Mare e i suoi benefici: spesso si annovera il poter “respirare” lo iodio. Questo elemento è molto importante per la tiroide, che lo usa per formare gli ormoni tiroidei; pertanto la carenza iodica può portare a un malfunzionamento della ghiandola con ipotiroidismo e gozzo, e, in gravidanza, a conseguenze neurologiche importanti per il feto. Anche la Sardegna, seppure sia un’isola circondata dal mare, è un’area a moderata carenza iodica. Lo iodio deve essere infatti integrato con la dieta (come suggerito dalle società scientifiche e dall’istituto superiore di sanità) tramite l’uso di sale iodato. Poco sale quindi, ma iodato!

Dott.ssa Maria Grazia Pani – Endocrinologa diabetologa

DIABETE – TERAPIA NUTRIZIONALE

Nel risentire da poco uno spezzone di una famosa canzone degli anni 90, che cantava “fanno diete da ammalato diabete”, mi sono chiesta: “ma cosa dovrebbe essere nell’immaginario comune la dieta di un diabetico?” In realtà le attuali raccomandazioni nutrizionali per i pazienti diabetici non prevedono una dieta molto diversa da quella che tutti noi dovremmo seguire, equilibrata e varia, ovviamente con particolare attenzione ai carboidrati semplici o zuccheri. Questo non vuol dire che la semplicità dell’alimentazione le tolga importanza, anzi: mangiare in maniera corretta è alla base della cura del diabete, e anche della sua prevenzione. Il piano alimentare personalizzato è indispensabile.

Dott.ssa Maria Grazia Pani – Endocrinologa diabetologa

MENOPAUSA – CONSIGLI

La menopausa è una fase fisiologica della vita della donna, durante la quale possono tuttavia presentarsi dei disturbi secondari alle variazioni ormonali che la caratterizzano. La qualità di vita può essere compromessa da sintomi neurovegetativi (vampate, sudorazioni profuse, palpitazioni, disturbi del sonno, secchezza vaginale) o psicoaffettivi (irritabilità, umore instabile, affaticamento, ansia, diminuzione del desiderio sessuale). In questo periodo della donna è importante, inoltre, non sottovalutare l’aumentato rischio cardiovascolare, l’osteoporosi, l’aumento del peso corporeo. E’ possibile individuare una terapia appropriata e  personalizzata sulla base delle esigenze della donna. Le specialiste consigliate sono la ginecologa, la nutrizionista, la reumatologa e la psicologa, pronte ad aiutarti in questo momento.

Dott.ssa Alba Piras – Ginecologa

 

DIABETE IN GRAVIDANZA – CONSIGLI

Il diabete gestazionale è un diabete che insorge in gravidanza, generalmente al terzo trimestre; per questo è consigliabile effettuare in genere uno screening tra la 24° e la 28° settimana. Perché è importante diagnosticarlo? Perché, anche se tende a risolversi dopo la gravidanza, aumenta il rischio di complicanze della gravidanza e del parto sia per la madre che per il nascituro, e può predisporre entrambi allo sviluppo di diabete di tipo 2 nel futuro. La diagnosi è quindi una opportunità di prevenzione di complicanze metaboliche sia nel delicato periodo della gravidanza, sia successivamente. Le specialiste consigliate sono la ginecologa, la diabetologa e la nutrizionista, pronte ad aiutarti in questo percorso.

Dott.ssa Maria Grazia Pani – Endocrinologa diabetologa